Come scegliere un portabici

Come scegliere un portabici

Data: 2016-05-23


Con la bella stagione, si comincia a pensare di fare piccole scampagnate con la bicicletta ma non si vuole affrontare lo smog e il traffico cittadino.



La soluzione, caricare sulla vettura la propria bici e non è sempre detto che questo sia possibile. Ma se le bici da caricare sono più di una, le cose si complicano, ma si possono risolvere.

Una utilitaria sicuramente non è così capiente per accogliere più di una bici, quindi non ci resta che caricarle esternamente.

Le soluzioni sono molteplici e tutte diverse. La prima direttamente sul tetto della vostra vettura, la seconda sul portellone posteriore ed infine utilizzando il gancio traino per chi ne è provvisto.

Per orientare le vostra scelta ecco alcune nozioni sui prodotti:

Il portabici da tetto consente una  completa visuale posteriore, perchè nessun oggetto si interpone nella visuale; Nessun ingombro longitudinale, Costi abbordabili se si possiede già il portapacchi; Può essere lasciato montato anche se non lo si utilizza.

Il  portabici posteriore installato sul portellone è leggero e rapido da montare/smontare; Nessun ingombro verticale e aerodinamicità dell'auto preservata; La bici si aggancia facilmente; Preserva la possibilità di aprire il portellone del baule.

Il  portabici per il gancio traino è stabile e con ottima portata; La carrozzeria e il lunotto non vengono sottoposti a stress; Nessun ingombro verticale e aerodinamicità dell'auto preservata, La bici si aggancia facilmente.

Inutile dire che per il trasporto di bici è necessario apporre il cartello omologato di carico sporgente.

Controllate attentamente sul sito www-fabbri.info per trovare quello che vi serve.

Viaggiate sicuri e buon divertimento

Controllate attentamente sul sito www-fabbri.info per trovare quello che vi serve.

Viaggiate sicuri e buon divertimento


Tags: