Il portabici da portellone: sei in regola oppure no?

Sono in molti quelli che ci scrivono chiedendoci informazioni sulle norme e prescrizioni che regolano l’installazione dei portabici da portellone.

In questa guida, quindi, facciamo chiarezza sui dubbi più comuni che ci vengono posti.

Cosa dice il codice della strada?

Il trasporto delle biciclette è regolato da queste norme:

  • L’articolo 61 e l’articolo 164 del Codice della Strada
  • Le direttive del 27 novembre 1998, emanate dal Ministero dei Trasporti

Il codice della Strada, sostanzialmente, sancisce che le biciclette possono essere trasportate sul tetto o sul retro dell’automobile con dispositivi omologati e che rispettino determinate caratteristiche – e conseguentemente limiti precisi – rispetto alle dimensioni (e quindi all’ingombro complessivi) e alla portata.

Oltre a questi limiti, non deve essere compromessa la visibilità del conducente, la leggibilità della targa. Naturalmente, i dispositivi di illuminazione devono restare ben visibili.

portabici per auto, dal punto di vista normativo, sono trattati allo stesso modo dei portapacchi e quindi si considerano accessori leggeri e amovibili. Siccome non modificano la massa a vuoto del veicolo, se non marginalmente, non rappresentano una modifica della carrozzeria e quindi non sarà necessaria alcuna modifica del “libretto di circolazione”.

Le domande più frequenti

Come accennato all’inizio dell’articolo, cercheremo di affrontare e risolvere i dubbi e le domande più frequenti che ci vengono poste che riguardano, essenzialmente le cose da sapere su questo utile accessorio e sulle varie prescrizioni normative che, dicevamo, riguardano essenzialmente dimensioni massimeportata e altre aspetti legati alla visibilità da garantire.

Pronti? Iniziamo!

Cosa devi sapere quando monti un portabici e trasporti una o più biciclette

Partiamo dalle informazioni di base. Quando utilizzi un portabici (e una o più biciclette):

  • gli accessori devono essere omologati e a marchio CE (con tanto di numero di omologazione e Stato che ha rilasciato tale certificazione) ed essere completi di istruzioni di montaggio
  • prendi tutte le precauzioni del caso per evitare la caduta o il distacco delle biciclette
  • come prescritto dal Codice della Strada la visuale del conducente non deve essere limitata o compromessa, così come la capacità di manovra
  • la targa e le luci posteriori devono restare perfettamente visibili (non puoi replicare la tua targa in maniera artigianale, per intenderci)
  • la struttura del portabici non deve avere parti orientate o esposte verso l’esterno, in maniera da prevenire qualsiasi tipo di danno (il più comune è quello causato da un eventuale aggancio) a pedoni, ciclisti o motociclisti.

Quanto può sporgere, al massimo, il portabici?

Il carico (e quindi il portabici) può sporgere posteriormente per un massimo pari ai tre decimi (3/10) della lunghezza del veicolo.

Facciamo un esempio: se la tua auto è lunga 4 metri, la sporgenza massima sarà di 1,2m (4 x 0,3) per una lunghezza totale (auto + carico) di 5.2

In realtà c’è anche un limite massimo di 12 metri, a prescindere dalla lunghezza del veicolo (che sembra una lunghezza enorme se pensiamo alle auto, ma nel caso di camper van potrebbe essere utile tenerne conto).

Fabbri_GIU22_10

Qual è il limite di larghezza di un portabici?

Anche in questo caso ci viene in soccorso il Codice della Strada che prevede, per i veicoli, una larghezza massima di 2,55 metri (escludendo dal computo gli specchietti retrovisori, a patto che siano mobili).

Tenendo conto di questo e del fatto che la bici (e più in generale il carico trasportato) può sporgere al massimo di 30 centimetri per lato (misurati dalle luci di posizione arriviamo alla soluzione del problema.

In altri termini: se la tua auto misura 180 cm in larghezza, la larghezza massima consentita sarà di 240 cm (mentre se le tua auto dovesse misurare 195 cm o più dovrai sempre e comunque rispettare il limite massimo di 255 cm  indicato poco fa).

Fabbri_GIU22_12

Limite di altezza di bici e carico

Un’altra domanda frequente riguarda l’altezza massima consentita nel caso si monti un portabici. In questo caso, per gli autoveicoli, il Codice della Strada (Art. 61, 1b) fissa a 4 metri il limite massimo. Se parliamo di portabici da tetto puoi stare tranquillo, ma una misura dell’altezza del veicolo con la bici sul tetto può essere utile prenderla prima di partire (annotarla o ricordarla), soprattutto quando devi utilizzare un sottopasso.

Il limite di peso del carico sul tetto della tua auto

In questo caso il peso massimo che puoi trasportare sul tetto della tua auto (ma anche sul tuo portabici posteriore) dipende da diversi elementi:

  • il peso massimo totale del veicolo, in Kg che trovi sulla carta di circolazione nella sezione F.2
  • la portata massima consigliata del tetto del veicolo, che trovi normalmente nel manuale d’uso e manutenzione della tua auto
  • la portata massima del portabici, che è indicato nella scheda tecnica e/o nel manuale del portabici stesso

Trasportando biciclette il problema del peso totale del veicolo normalmente non si pone, ma meglio verificare per evitare qualsiasi tipo di inconveniente!

Il cartello di carico sporgente è obbligatorio?

Assolutamente si!

La sporgenza posteriore di un portabici deve essere sempre segnalata con uno o due cartelli riflettenti, che devono essere ben visibili dagli altri automobilisti e a chi è sulla nostra stessa strada,

Questi cartelli hanno una dimensione di 50x50cm, con strisce oblique bianche e rosse (a 45°) e caratteristiche definite dal Decreto Ministeriale 1222 del 18 aprile 1995

Targa e luci devono essere sempre visibili o posso coprirle?

Lo dice il Codice della Strada! Targa e luci posteriori devono essere sempre visibili!

Se così non fosse è obbligatorio:

  • replicare le luci con dispositivi omologati
  • replicare la targa con dispositivi omologati

Non sono consentite soluzioni autocostruite in nessun caso!

Posso circolare con il portabici montato e senza carico?

Non c’è una direttiva ministeriale che lo impedisce, ma non c’è neanche una indicazione esplicita che lo consente. In teoria, dovrebbe essere consentito, ma il condizionale è d’obbligo.

Cosa succede se non rispetto le norme e prescrizioni sull'uso del portabici?

A differenza del caso precedente, l’articolo 164 del Codice della Strada è molto chiaro: si rischia una multa tra gli 85 e i 338 Euro e il ritiro immediato della carta di circolazione e della patente di guida!!!

Se, invece, si trasgredisce alle prescrizioni legate ai carichi sporgenti, oltre alla multa di cui sopra, è prevista anche la decurtazione di 3 punti dalla patente di guida.

Quindi attenzione e seguite scrupolosamente le norme, se volete evitare brutte sorprese!

Posted in Senza categoria

FABBRI Portatutto a Francoforte:…

Francoforte – dal 11 al 15 Settembre 2018 Hall: 3..1 Stand : D30 Fabbri Portatutto sarà presente come espositore dal 11 al 15 settembre 2018 per l’ edizione di Automechanika 2018, Fiera leader al mondo per…

Posted in Senza categoria